Il tempo si fermò nelle cittadine medievali e nelle dune del Sahara.
GiornoviaggioPastoAlloggio
1Italia-Casablanca -Hotel
2Casablanca - Fez Prima colazione, CenaHotel
3Fez Prima colazione, CenaRiad
4Fes-Merzouga Prima colazione, CenaHaima
5Merzouga-Oasi Ramlia Prima colazione, CenaHotel
6Oasi Ramlia - Gole di Dades Prima colazione, CenaHotel
7Gole di Dades-Marrakech Prima colazione, CenaHotel
8Marrakech Prima colazioneHotel
9Marrakech-Italia Prima colazioneNo

Incluso

  • Trasferimento dall’ Aeroporto di Casablanca / Marrakech
  • Veicoli 4×4 in giro privato
  • Autista
  • Guida per fare la visita di Marrakech e Fes
  • Carburante
  • Dromedario (1 a persona )

Non incluso

  • Volo
  • Biglietti d’ingresso
  • Bevante
  • Assicurazione di viaggio
  • Mancia, e tutto quanto non è incluso nel programma.
  • Qualsiasi servizio non menzionato nei servizi di paragrafo incluso.

Pianificazione del viaggio

Giorno 1
Italia-Casablanca

Arrivo  all’aeroporto di Casablanca e trasferimento verso l’ hotel.

Giorno 2
Casablanca-Fes

Visita alla moschea di Hassan II, edificata per volontà del sovrano del Hassan II e inaugurata nel 1993, è la moschea più grande del Marocco e per dimensioni la terza moschea al mondo, sulla cima del minareto della moschea, il più alto del mondo con i suoi 210 metri, è montato un faro con un laser puntato verso “La Mecca”.

Partenza per Rabat. Visita della  città e Il centro storico della città, tra cui i principali edifici e piazze, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2012, a Rabat trovare diverse attrazioni, come La Kasba degli Oudaïa è un quartiere fortificato, si entra all’interno della Kasba attraverso la Bab el Qudaia, porta monumentale di architettura Almohade. La Torre di Hassan, è il minareto di una moschea rimasta incompleta Iniziata per ordine del sultano Yacoub al-Mansour, la torre doveva essere la più grande del mondo assieme alla adiacente moschea, ma i lavori si interruppero alla sua morte nel 1199. La torre, realizzata in mattoni rossi, i resti della moschea e il moderno mausoleo di Mohammed V, Il mausoleo contiene la tomba di Mohammed V e dei suoi figli Moulay Abdellah e Hassan II. Venne costruito fra il 1961 ed il 1971, in dieci anni di lavoro al quale parteciparono 400 artigiani. L’architettura del mausoleo è dovuta all’architetto vietnamita Eric Vo Toan, e si rifà allo stile classico arabo-andaluso secondo l’arte tradizionale marocchina, formano uno dei più importanti complessi storici e turistici di Rabat. Subito dopo partenza per Meknes e la foresta Mamora. Arrivo a Meknes, una città che ha raggiunto il suo splendore grazie al Sultano Moulay Ismail. A  27 km da Meknès ci sono le rovine della città romana di Volubilis è un sito archeologico romano, situato ai piedi del monte Zerhoun, a 27 km a nord di Meknes, e a 80 km a nord-oeste di Atlante. È il sito archeologico più noto del Marocco ed è inserito nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.  Segue la visita alla città santa di Moulay Idriss. Proseguimento per Fez. Notte nel hotel.

Giorno 3
Fez

Entera giornata dedicata alla scoperta della città intellettuale del regno. Fez è la capitale della regione di Fez-Bulman, si tratta di una delle quattro città imperiali insieme a Marrakech, Rabat e Meknes. In Marocco è considerato il centro religioso e culturale del paese. La città è divisa in tre parti, Fes el Bali, la città vecchia all’interno delle mura, Fez-Jdid, la nuova zona dove si trova la Mellah, il quartiere ebraico e la Ville Nouvelle, la zona francese del nord-ovest della città. La medina di Fès el Bali, è uno dei siti medievali più grandi attualmente esistenti nel mondo. Tutti medina è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, il suo souk e vicoli sono rimasti immutati dal Medioevo.

Dobbiamo visitare Inania Madrasa Bou, con le sue pregevoli opere in legno di cedro e decorazioni in stucco e marmo e onice, il Zaouia di Moulay Idriss, fondatore della città, il quartiere della gente di al-Andalus, con la sua moschea e la madrassa è-Sahrij. Hai anche a visitare il vecchio palazzo Dar Batha, in stile arabo andaluso dedicato alle arti e alle tradizioni di Fez, la Moschea Università di Al-Karaouine che è una delle più antiche del mondo, fondata nel 859 da Fatima Al-Fihri, figlia di Mohammed Al-Fhri, un ricco mercante in questo momento; dopo la morte del padre, Fatima e sua sorella ricevuto un sacco di soldi, e poi hanno deciso di creare Fatima Università Moschea. Notte nel riad.

Giorno 4
Fez – Merzouga

Da Fez partenza verso il Medio Atlante, visita di Ifrane conosciuta come la Svizzera d’Africa. Si prosegue per Azrou “The Rock”, villaggio berbero conosciuto per il suo artigianato, i tappeti e le sculture in legno. Proseguimento per Midelt, la città si trova su di un altopiano, circondata dal fiume Moulouya, sulla catena montuosa dell’Atlante. Stop per visitare le foreste di cedro famoso di Medio Atlante, sede di uno dei le comunità ultimo scimmie di Barberia, una specie di scimmia che può essere vista solo qui e in Gibilterra. Si segue il percorso del Tizi Talghemt  a 1907 metri di altitudine, il paesaggio è incantevole in quanto le montagne sono completamente brulle e coperte da un mantello viola. Poi ci siamo diretti verso alla impressionante Ziz valle, fiancheggiato da alte palme. Arrivo a Errachidía e attraverso il massiccio del Tafilalet, e da lì verso Merzouga, è una piccola città nel sud-est del Marocco, situata nella regione di Meknes-Tafilalet, circa 35 km a sud di Rissani. Merzouga è anche conosciuta come “La porta delle Dune” di Erg Chebbi, da dove le dune si vede all’orizzonte la creazione di un paesaggio di bellezza. Salire le dune e guardare il tramonto e l’alba sono alcune esperienze che sicuramente non ci lascia indifferenti.

Ai piedi delle dune, troviamo il Dayet Srji Lago, dove si possono vedere molti uccelli migratori. a Merzouga, godere di una passeggiata sul cammello e notte nella tenda berbera.

Giorno 5
Merzouga-Oasi Ramlia

Sveglia presto per vedere l’alba sulle dune, Merzouga e in seguito una ricca colazione. Ci dirigeremo verso Rissani per visitare il suo leggendario mercato. Rissani è un importante centro commerciale frequentato dalla gente del deserto, si tratta di un antico mercato, dove ci sono artigiani del legno, la vendita di bestiame, commercianti di spezie … È possibile trovare il curioso Donkey Parcheggio, in cui vengono tenuti gli animali ed è anche un luogo di acquisto e la vendita di loro. Nel centro di Rissani sorge il Ksar AbouAm, completamente abitato.

Nel pomeriggio si prosegue verso l’oasi di Ramlia, un oasi di palme bella regione Tafilalt trova nel sud est del Erg Chebbi (deserto del Sahara), nel bordo di Algeria e Marocco, situato a 80 km da Rissani. Ramlia si trova nel bel mezzo del nulla, senza acqua della città, non c’è elettricità e lontano da altre popolazioni attraverso strade non asfaltate. Per raggiungere Ramlia siano necessarie per seguire il rally Parigi-Dakar percorso, attraversando paesaggi desolati molto bella. Dove passeremo la notte in hotel, nel cuore più autentico del deserto.

Giorno 6
Oasi Ramlia-Gole di Dades

Dopo la prima colazione, ci dirigiamo verso Alnif dove comincia la pista per le Gole del Todra, vicino alla città di Tinerhir, al termine di una valle di palme e di villaggi di fango circondati da montagne scoscese e brulle. Una delle più famose attrazioni naturali del Marocco: pareti alte 300 metri lunghe un miglio. Da qui andremo delle Gole Dades, la valle del fiume Dades parte dalla Alto Atlante e si restringe a formare le gole dove, secondo la popolazione locale, fino a mille Kasbah sono nascosti Cena e pernottamento in un albergo nelle gole.

Giorno 7
Gole di Dades – Marrakech

Prima colazione e partenza per le Gole Dades, con le sue gole e canyon. Lungo il percorso si passa attraverso i villaggi berberi come Skoura e Boutaghar situati nel cuore della valle delle palme. La gola di Dades è una profonda gola del fiume Dades, tra le città di Boumalne Dades e Msemrir. Lungo la valle si possono trovare diverse città il cui nucleo è Boumalne Dades. L’area è popolata in gran parte da membri di tribù imazighen diversi (berbero). A nord di Boumalne, formazioni rocciose combinato con l’architettura tradizionale di Ksares Adobe e kasbahs sembrano nascere dalla roccia stessa e mostra una particolare bellezza. Prima di arrivare a Boumalne, in gola Tamlat, le rocce acquisire forme curiose a causa dell’erosione del vento e sono popolarmente noto come “dita di scimmia”.

Nel pomeriggio si seguirà il percorso delle montagne dell’Alto Atlante fino a Marrakech, città delle Mille e una notte. Soggiorno presso l’hotel

Giorno 8
Marrakech

Dopo la prima colazione visita alla rinomata piazza Jamaa el Fna, e ingresso presso la medina. Marrakeck, situata nel sud del paese, è una delle più importanti città del Marocco. Ha numerosi monumenti dichiarati Patrimonio dell’Umanità che la rende la principale attrazione turistica del paese. Marrakech, la città rosa per il colore dei suoi edifici, i colori predominanti nell’ambiente, si trova ai piedi dell’Atlante. Nel 2001 l’UNESCO ha dichiarato la piazza Djemaa el Fna orale come Patrimonio dell’Umanità.

In lontananza, guardando la scena della piazza, si può vedere il monumento più antico almohade in città, il Katubia. Nel nord della piazza Djemaa el Fna è possibile trovare il souk, con ogni settore ha il nome del il tipo principale di merci is offered (vestiti, spezie, cuoio, pantofole, tappeti, lana, legno, ceramica, ecc. ) o il nome dei laboratori artigiani (tintori, falegnami, fabbri, ecc). Il souk tappeto l’area del vecchio mercato degli schiavi. Nord-est del souk è il quartiere dei conciatori, che si estende lungo la via Bab Debbagh. Questa strada prende questo nome perché si conclude verso la porta che porta lo stesso nome.

La Medina è la città vecchia, protetta da un cordone di bastioni di terra rossa che racchiudono un dedalo di vicoli e palazzi, mercati e moschee, cupole e miranetes. La Medina di Marrakech è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1985 ed è oggi uno dei luoghi di visita obbligata. Marrakech è il cuore grande piazza Djemaa el Fna.

Pernottamento presso l’hotel

Giorno 9
Marrakech – Italia

All’ora stabilita transfer verso l’aeroporto e fine del viaggio.

Mapa del recorrido

Viaggi Marocco, itinerari 4x4 nel deserto, tour di Marrakech e molto altro ancora ... Siamo esperti in viaggi organizzati dal Marocco alle proprie esigenze