GiornoviaggioPastoAlloggio
1Italia-Marrakech -Hotel
2Marrakech-Imlil-Tizi'n'Test-Taroudant Prima colazione, CenaHotel
3Taroudant-Parco de Sous Massa-Sidi Ifni Prima colazione, CenaHotel
4Sidi Ifni-Aoreora-Guelmin-Tafraoute Prima colazione, CenaHotel
5Tafraoute-Tata-Erg-chgaga Prima colazione, CenaHotel
6Erg-chegaga-Pistas de Rally Dakar-Oasi Ramlia Prima colazione, CenaHotel
7Oasi Ramlia-Gran Erg Chebbi-Tenda in mezzo al deserto Prima colazione, CenaHaima
8Merzouga-rissani-Goles di Todghra e Dades Prima colazione, CenaHotel
9Villagi Berberi-Marruecos Prima colazioneHotel
10Marruecos-Tornato a casa Prima colazioneNo

Incluso

  • Trasferimento dall’ Aeroporto
  • Veicoli 4×4 ( 4 a 5 persone in una machina )
  • Autista che parlano italiano
  • Guida per fare la visita di la Medina di Marrakech
  • Carburante
  • Dromedario (1 a persona )
  • Pasti e alloggio indicate nella tabella.

Non incluso

  • Volo
  • Biglietti d’ingresso
  • Bevante
  • Assicurazione di viaggio
  • Mancia, e tutto quanto non è incluso nel programma.

Pianificazione del viaggio

Giorno 1
Italia-Marrakech

All’ora stabilita, l’accoglienza all’aeroporto di Marrakech e trasferimento in hotel, che si trova vicino alla Jamaa el Fna.

Giorno 2
Marrakech

Dopo la prima colazione partenza verso sud in direzione di Taroudant, città conosciuta come la piccola Marrakech. Lungo il tragitto visita ad alcuni villaggi berberi e con una leggera deviazione verso Imlil sosta ai piedi del Jebel Toubkal, il monte che con i suoi 4.180 metri è il più alto del paese. Attraversando valli ricche di vegetazione e monti con panorami sulle piane del sud si arriva Taroudant, si trova a 223 km a sud ovest di Marrakech. La zona è conosciuta per il suo olio d’oliva, le sue scatole di legno, argenteria e tappeti. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3
Taroudant-Parque de Sous Masa-Sidi Ifni

Dopo la prima colazione visita di Taroudant con le sue imponenti mura e con il coloratissimo souk. Proseguimento per la visita del Parco Nazionale di Massa iniziando dal piccolo Museo Etnografico dove è possibile vedere un riassunto della flora e della fauna dell’area. Si percorreranno poi in jeep le strade sterrate all’interno del Parco per ammirare gli orix bianchi, gli struzzi e altri animali endemici e introdotti. Fine della visita con la foce del fiume Massa dove talvolta è possibile incontrare i fenicotteri rosa. Il Parco vanta di una costa diversificata: si va dalle spiagge sconfinate di sabbia, agli scogli a strapiombo, dalle armoniose insenature, alle grotte residenza di pescatori.
Proseguimento per Sidi Ifni , città situata alle porte del grande sud..Arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 4
Sidi-Ifni-Aoreora-Guelmin-Tafraoute

La mattinata è dedicata alla scoperta della costa atlantica. Out per raggiungere la città di Sidi Ifni, città fondata dagli spagnoli nel 1476, divenne la capitale della ex colonia spagnola del Sahara Occidentale. seguire il sentiero per la spiaggia Legzira, famosa per le sue formazioni rocciose, l’arco di roccia vi è una meraviglia creata dalla natura. Dopo lo spostamento lungo la pista che corre lungo la costa tra il mare, la sabbia e roccia nel pomeriggio rientro in città e dopo aver visto che si Guelmin Tafraoute, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 5
Tafraoute-Tata-Erg-chgaga

Dopo la colazione partenza in direzione Tata attraversando la “valle incantata”, un profondo canyon dove il tempo non ha cambiato l’aspetto medievale dei villaggi e la strada scorre tra pareti di roccia scoscese in un’atmosfera quasi irreale. E dopo partenza per una lunga tappa che prevede l’attraversamento del di un’area desertica tra le più suggestive del Marocco. A Foum Zguid inizia la pista che attraversa distese di pietre e sabbia e costeggia il Draa e l’erg el M’Hazil per finire Chgaga, paesino ai bordi del deserto. Arrivo a nostro campamento , cena e pernottamento.

Giorno 6
Erg-chgaga-Pistas Rally Dakar-Oasis Ramlia

Visiteremo lungo una delle piste che utilizzano per il Rally Parigi-Dakar in tutto il giorno per il deserto , e podo arriveamo a Oasi di Ramlia . Cena in un ostello situato nel deserto.

Giorno 7
Oasi Ramlia – Gran Erg Chebbi – Tenda en mezzo al Deserto

Per raggiungere Ramlia siano necessarie per seguire il rally Parigi-Dakar percorso, attraversando paesaggi desolati molto bella. Proseguendo lungo la pista arriveremo al Grand Erg  Chebi. Lasceremo il 4×4 per salire sui cammelli che ci porteranno nel cuore del deserto per ammirare un tramonto indimenticabile. Cena e pernottamento in mezzo al deserto in Haimas (tenda berbera).

Giorno 8
Merzouga-Rissani-Les Goles di Todghra e Dades

Sveglia presto per vedere l’alba sulle dune Merzouga, è anche conosciuta come “La porta delle Dune” di Erg Chebbi, da dove le dune si vede all’orizzonte la creazione di un paesaggio di bellezza. Salire le dune e guardare il tramonto e l’alba sono alcune esperienze che sicuramente non ci lascia indifferenti.
Dopo una buona colazione, ci dirigiamo verso Rissani per visitare il suo leggendario mercato. Rissani è un importante centro commerciale frequentato dalla gente del deserto, si tratta di un antico mercato, dove ci sono artigiani del legno, la vendita di bestiame, commercianti di spezie … È possibile trovare il curioso Donkey Parcheggio, in cui vengono tenuti gli animali ed è anche un luogo di acquisto e la vendita di loro. Nel centro di Rissani sorge il Ksar AbouAm, completamente abitato.
Nel pomeriggio ci dirigiamo verso Alnif dove comincia la pista per le Gole del Todra, vicino alla città di Tinerhir, al termine di una valle di palme e di villaggi di fango circondati da montagne scoscese e brulle. Una delle più famose attrazioni naturali del Marocco: pareti alte 300 metri lunghe un miglio. Da qui andremo delle Gole Dades, la valle del fiume Dades parte dalla Alto Atlante e si restringe a formare le gole dove, secondo la popolazione locale, fino a mille Kasbah sono nascosti Cena e pernottamento in un albergo nelle gole.

Giorno 9
Villagi Berberi-Marrakech

Prima colazione e partenza per le Gole Dades, con le sue gole e canyon. Lungo il percorso si passa attraverso i villaggi berberi come Skoura e Boutaghar situati nel cuore della valle delle palme. La gola di Dades è una profonda gola del fiume Dades, tra le città di Boumalne Dades e Msemrir. Lungo la valle si possono trovare diverse città il cui nucleo è Boumalne Dades. L’area è popolata in gran parte da membri di tribù imazighen diversi (berbero). A nord di Boumalne, formazioni rocciose combinato con l’architettura tradizionale di Ksares Adobe e kasbahs sembrano nascere dalla roccia stessa e mostra una particolare bellezza. Prima di arrivare a Boumalne, in gola Tamlat, le rocce acquisire forme curiose a causa dell’erosione del vento e sono popolarmente noto come “dita di scimmia”.
Nel pomeriggio si seguirà il percorso delle montagne dell’Alto Atlante fino a Marrakech, città delle Mille e una notte. Soggiorno presso l’hotel.

Giorno 10
Marruecos-Ciudad de origen

Dopo la prima colazione visita alla rinomata piazza Jamaa el Fna, e ingresso presso la medina. Marrakeck, situata nel sud del paese, è una delle più importanti città del Marocco. Ha numerosi monumenti dichiarati Patrimonio dell’Umanità che la rende la principale attrazione turistica del paese. Marrakech, la città rosa per il colore dei suoi edifici, i colori predominanti nell’ambiente, si trova ai piedi dell’Atlante. Nel 2001 l’UNESCO ha dichiarato la piazza Djemaa el Fna orale come Patrimonio dell’Umanità.
In lontananza, guardando la scena della piazza, si può vedere il monumento più antico almohade in città, il Katubia. Nel nord della piazza Djemaa el Fna è possibile trovare il souk, con ogni settore ha il nome del il tipo principale di merci is offered (vestiti, spezie, cuoio, pantofole, tappeti, lana, legno, ceramica, ecc. ) o il nome dei laboratori artigiani (tintori, falegnami, fabbri, ecc). Il souk tappeto l’area del vecchio mercato degli schiavi. Nord-est del souk è il quartiere dei conciatori, che si estende lungo la via Bab Debbagh. Questa strada prende questo nome perché si conclude verso la porta che porta lo stesso nome.
La Medina è la città vecchia, protetta da un cordone di bastioni di terra rossa che racchiudono un dedalo di vicoli e palazzi, mercati e moschee, cupole e miranetes. La Medina di Marrakech è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1985 ed è oggi uno dei luoghi di visita obbligata. Marrakech è il cuore grande piazza Djemaa el Fna.
All’ora stabilita transfer verso l’aeroporto e fine del viaggio. 

Viaggi Marocco, itinerari 4x4 nel deserto, tour di Marrakech e molto altro ancora ... Siamo esperti in viaggi organizzati dal Marocco alle proprie esigenze